Walk on Job

Impara un Passo alla Volta

Foglie Gialle dell’Hibiscus – Cosa Fare

Appartenente alla famiglia delle Malvacee e originaria dell’Asia, questa splendida pianta da esterni può ravvivare lo spazio verde e abbellire in modo sublime i giardini fioriti e i balconi di casa. Due tipi di ibisco tra trecento specie diverse, in particolare, sono più diffusi tra le piante ornamentali: l’ibisco “syriacus”, pianta a foglie decidue che sboccia in estate dando vita ad aiuole fiorite di colore bianco, rosa e lilla, e l’ibisco rosa-sinensis, che si contraddistingue per i suoi fiori di colore rosso cangiante e ad imbuto. Alle volte, però, gli sforzi profusi nella cura delle piante ornamentali non producono i loro frutti. Anche dopo aver collocato l’ibisco in una posizione soleggiata e calda non vi sembra in salute? La potatura di fiori e piante non ha dato i risultati sperati, tanto che le foglie si presentano rinsecchite e di colore giallo? Le cause dell’ingiallimento delle foglie possono essere diverse, ma a seconda di come e quante foglie ingialliscono si può riconoscere il problema e individuare subito la soluzione più idonea senza danneggiare fiori e piante. Se l’ingiallimento è sporadico e riguarda solamente un numero esiguo di foglie che poi cadono non è il caso di preoccuparsi: infatti la caduta riguarda il normale ciclo della foglia, che da vecchia cade per lasciare posto alla nuova. Se invece il giallo è intenso e riguarda un numero cospicuo di foglie, la cura delle piante prevederà che si lasci asciugare il terriccio tra un’innaffiatura e l’altra: infatti, il colore giallo intenso proviene da un’esagerata irrigazione. Va infatti ricordato che gli hibiscus sono piante ornamentali che non sopportano i ristagni d’acqua: questi provocano una mancanza di ossigeno a livello del terriccio e delle radici, causandone la marcescenza e, appunto, l’ingiallimento delle foglie.

In alcuni casi, invece, la causa dell’ingiallimento e dell’avvizzimento delle foglie di ibisco può essere la mancanza di azoto: converrà allora utilizzare fertilizzanti per piante a base di azoto, meglio se liquidi, e tenere l’ibisco lontano dalle correnti d’aria.

Torna in alto