Walk on Job

Impara un Passo alla Volta

Come Proteggere Capelli in Estate

I capelli in estate hanno bisogno di essere trattati con cura per mantenerli belli, folti e lucenti. Puo’ apparire strano ma è molto più facile danneggiare il nostro cuoio capelluto nella stagione calda, con soluzioni più pratiche ma decisamente più dannose. Ci sono alcuni errori molto comuni che però rischiano di danneggiare seriamente i capelli: evitarli vorrebbe dire regalare salute e benessere.

LAVARLI TROPPO SPESSO NON VA BENE
In estate, a causa del caldo e del sudore, laviamo troppo spesso i nostri capelli, usando troppi prodotti che alla lunga li rendono più sottili e secchi. Shampoo e acqua possono essere causa di essiccazione, i capelli perdono i loro oli naturali. La soluzione migliore è quella di lavarli a giorni alterni e preferibilmente usare shampoo a secco.

USIAMO I PRODOTTI GIUSTI
Ci sono in commercio (si trovano ormai dappertutto) prodotti che promettono miracoli ma che in realtà alla fine sono più dannosi che altro. Bisogna stare molto attenti a ciò che si compra e a ciò che si usa, si può correre il rischio di rendere i nostri capelli porosi e difficili da gestire. Il consiglio è quello di procedere con cautela, consultandosi con un esperto che vi possa indirizzare sulla strada migliore.

I CAPELLI COLORATI VANNO PROTETTI
Si può anche spendere qualche euro in più per curare a dovere i vostri capelli colorati. Sotto il sole cocente è necessaria un’adeguata protezione, un cappello, una bandana o anche una crema solare che vi aiuterà a mantenere il vostro colore, che rischierebbe altrimenti di sbiadire sotto i raggi solari.

I CAPELLI BAGNATI NON VANNO LEGATI
E’ uno dei metodi “migliori”, insieme alla spazzolatura, per arrecare danni ai capelli. Anzitutto bisogna farli asciugare, inizialmente anche solo sotto il sole, al naturale; una volta asciutti si potrò procedere con la coda di cavallo, che libera e collo e volto e fa sentire un po’ meno caldo.

NON SCIAQCUARE CON IL CLORO
Tutti quanti ormai dovremmo sapere che il cloro rende molto duri i capelli. Quindi non bisogna usare l’acqua della piscina per lavare il cuoio capelluto e bisogna evitare che il cloro in qualche modo aderisca. In questo modo i capelli saranno più sani e più lucidi.

NON STRESSARE I CAPELLI
Vanno lasciati il più possibile “tranquilli”. Lavorarli troppo vuol dire, per assurdo, renderli tesi e “nervosi”.

Luigi Russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto